Giorno dell’Esercito Brasiliano

Ordine del Giorno

Il diciannove d’aprile l’Esercito celebra, al lavoro, il proprio anniversario costitutivo, che risale al lontano milleseicentoquarantotto nei Monti Guararapes.

A quell’epoca esisteva un territorio minacciato dall’invasore; esisteva un sentimento di corresponsabilità con la giovane Nazione; e, esisteva la grande volontà di un popolo nell’autodeterminarsi.

Raccogliemmo la sfida e vincemmo. Fummo generati, pertanto, in un ambiente di lotta e di sacrifici da parte di un popolo intrepido, simbolizzato dal sentimento patriottico – che unendo razze e religioni – passò a far parte definitivamente del carattere del nostro popolo.

Sono già trascorsi, così, trecentosessantasei anni di dedizione alla Patria, mossi dal sentimento di servire.

La storia dell’Esercito si confonde con la storia del Brasile. La storia del Brasile si confonde con la storia dell’Esercito. Possiamo affermare che la formazione della nazionalità brasiliana ha l’impronta digitale della nostra Forza. Fummo presenti nella difesa dell’unità nazionale; nella demarcazione definitiva delle nostre frontiere; nell’indipendenza da Colonia; nel termine della schiavitù; nella proclamazione della Repubblica; nel custodire l’integrità del territorio brasiliano; nello sforzo di salvaguardare la pace mondiale; nella protezione del nostro popolo, vittima di disastri naturali; nella pacificazione di aree turbolente ed nello sviluppo nazionale.

Ma, con questo passato storico e partecipando intensamente, nel presente, alle innumerevoli richieste poste dalla società a cui è asservito, l’Esercito punta gli occhi verso il domani – considerando che il decorrere del tempo non prepara il futuro. Il futuro deve essere costruito con una pianificazione attenta e con il duro lavoro. Ed è quanto abbiamo fatto.

È noto che appagarsi solo con le conquiste del passato sia la strada più breve per il disastro futuro. L’arroganza è l’anticamera della disfatta. Pertanto, preservando l’immutabile – simboli, valori, storia e tradizioni –, con elevato e solido indice di affidabilità da parte della società, continuiamo ad evolvere, con modifiche e trasformazioni per accompagnare la crescita del Brasile, che è nostro compito difendere.

Non perdiamo tempo ed energia celebrando le glorie del passato. Quando i ricordi superano i sogni, la fine è prossima.

È noto che le organizzazioni che guardando solo verso se stesse non si rendono conto del treno che proviene dal senso di marcia opposto.

Nel palco della vita il sipario si alza tutti i giorni.

Si inserisce in questo contesto, il profondo processo di trasformazione che coinvolge il nostro Esercito affinché la Forza sia in condizioni di affrontare e vincere le sfide dell’Era della Conoscenza. Sono progetti strategici importanti, nuovi materiali, nuova dottrina, formazione in difesa cibernetica, ricerca del potere dissuasivo – tutti in corso.

In sintesi, siamo ricettivi ai cambiamenti, facendo nostri i nuovi procedimenti, valorizzando l’audacia, la creatività, le domande e il coraggio – tutto focalizzato verso la missione della Forza ed il futuro del Brasile – pronti per affrontare il domani, non appena questo diventerà l’oggi.

Soldati dell’Esercito Brasiliano, la missione ci chiama! Ed è il momento giusto. La sfida è evidente. Mettiamoci al lavoro uniti e coesi come sempre siamo stati. E, lavorando, celebreremo con giusto orgoglio ancora un anniversario del nostro Esercito – Istituzione Nazionale, regolare e permanente, con maturità strategica e senso del patrimonio.

Popolo patriottico, impegnato nel futuro del Brasile, sempre, al bisogno, “chiamate l’Esercito”!

Dia do Exército! Da trecentosessantasei anni - Sempre per il Brasile!

Generale di Corpo d’Armata Enzo Martins Peri

Comandante dell’Esercito

Idioma

Vai all'inizio della pagina
JSN Boot template designed by JoomlaShine.com