Il Ministro sottolinea l’importanza della FEB

durante commemorazioni per il

70º anniversario della vittoria

nella 2ª Guerra Mondiale

 

Pistoia (Italia), 08/05/2015 – Durante la significativa cerimonia in commemorazione dei 70 anni dalla vittoria degli alleati sul nazifascismo, il Ministro della Difesa, Jaques Wagner, in rappresentanza del Presidente della Repubblica, Sig.ra Dilma Rousseff, ha deposto una corona d’alloro presso il Monumento Votivo Militare Brasiliano, noto come Cimitero di Pistoia, in Italia, sito nel luogo dove furono sepolti i corpi dei pracinhas della Forza di Spedizione Brasiliana (FEB) che morirono combattendo le truppe nemiche e che negli anni ’60 furono traslati in Brasile.

Nel discorso, il Ministro ha sottolineato l’importante ruolo svolto, in suolo italiano, dalla FEB nella lotta per la democrazia e per la libertà, oltre a dar risalto alle relazioni di amicizia e cooperazione tra i popoli brasiliano e italiano. Il Ministro ha evidenziato anche l’importanza della vittoria degli alleati sul nazismo che fu una tragedia per l’umanità. “È stata una vittoria delle forze di pace, della democrazia, della solidarietà e del progresso sociale”, ha affermato Wagner. Il Ministro ha ricordato che la tragedia ha portato alla morte di più di 50 milioni di persone, di cui 12 nei campi di concentramento nazisti.

La cerimonia è iniziata con l’alzabandiera del vessillo brasiliano, seguito dall’esecuzione degli inni del Brasile e d’Italia. Durante l’evento, Jaques Wagner è stato insignito con l’onorificenza “Croce Europea” della Federazione Italiana Combattenti Alleati.

È continuata con la deposizione di corone d’alloro come omaggio ai caduti, a nome del Comune, della Prefettura e della Provincia di Pistoia, come anche del Governo brasiliano. Durante la deposizione è stato eseguito il Silenzio.

Dopo la cerimonia a Pistoia, il Ministro brasiliano ha visitato la cappella di Staffoli, luogo in cui durante la guerra facevano le proprie orazioni i soldati brasiliani che la costruirono, che è preservata dalla comunità italiana sino ad ora.

Oltre al Ministro Jaques Wagner, erano presenti alla cerimonia l’Ambasciatore del Brasile in Itália, Ricardo Neiva Tavares, il Prefetto di Pistoia, Angelo Ciuni, il Presidente della Provincia, Federica Fratoni, l’Addetto Militare del Brasile in Italia, Colonnello Mario Felizardo Medina e l’Addetto per la Difesa e Aeronautica del Brasile in Italia e Slovenia, Colonnello Frederico Alberto Marcondes Felipe. Presenti anche diversi Sindaci delle città in cui la FEB combatté durante la Seconda Guerra Mondiale. 

Nel pomeriggio di oggi (08), Jaques Wagner è partito dall’Italia alla volta di Mosca (Russia), dove domani (09), insieme a vari Capi di Stato e di Governo e leaders internazionali assisterà alla parata dove sfileranno più di 15 mila militari, tra cui le Forze Armate della Comunità degli Stati Indipendenti e di paesi stranieri. I militari di molte unità indosseranno le uniformi storiche della Grande Guerra Patriottica.

Saranno utilizzate anche 194 mezzi militari, 143 elicotteri e velivoli. Per la prima volta sfileranno unità che adottano il blindato BMD-4M, per il Trasporto Truppa "Rakushka", e il complesso della Forza di Missili Strategici Mobili Yars. L’evento ricorderà un grande momento della storia dell’umanità, in cui i militari sovietici sconfissero le forze naziste in Europa.

Idioma

Vai all'inizio della pagina
JSN Boot template designed by JoomlaShine.com